Manuel Pascali su Guarascio: “Il suo tempo penso sia terminato a Cosenza”

L’amara retrocessione del Cosenza arrivata al culmine di una travagliata stagione calcistica è stata il tema centrale dell’ultima scoppiettante puntata stagionale di “LUPI SI NASCE “ che ha ospitato un calciatore rimasto nel cuore di tutti i tifosi rossoblù e che sicuramente non ha bisogno di presentazioni: MANUEL PASCALI.

Manuel Pascali
Manuel Pascali

Anche lui rattristato dalla retrocessione del Cosenza solo dopo tre anni di militanza in serie B parla dei suoi anni nella città bruzia con fare molto sentito: “Chi ha avuto la fortuna di vincere qualcosa a Cosenza sa quanto il “Cosenza” ti entra nel cuore e vederlo scendere così ti fa tanto male perché è stata una tragedia annunciata”.

Queste le parole dell’ex calciatore bruzio che rincara la dose: “E’ sotto gli occhi di tutti che la scarsa programmazione abbia veramente condannato il Cosenza”.

Manuel Pascali, che ha sempre mantenuto un bellissimo rapporto in questi anni con i tifosi, si immedesima nello stato d’animo di una tifoseria che lui stesso ha sempre definito caldissima.

“Chi paga alla fine è una città intera e anche noi che abbiamo dato l’anima per riportare il Cosenza nella categoria che gli spetta “dice ricordando la meravigliosa cavalcata che rimarrà per sempre nella storia del popolo rossoblù; e continua “Uno dei segreti in una squadra è quello di creare attaccamento alla maglia, attaccamento che in questi anni a Cosenza è andato scemando”.

In merito al Presidente Guarascio non usa mezzi termini “Io penso francamente che il suo tempo sia terminato qui a Cosenza” queste le parole che senza filtri racchiudono il pensiero di tutto il pubblico che chiede a gran voce un cambiamento radicale.

Nel ringraziare Pascali per la sua disponibilità gli abbiamo anche strappato una promessa: quella di venire a trovarci il prossimo anno in trasmissione.
Ti aspettiamo, grazie MANUEL.

[fb_plugin video href=”https://fb.watch/5B6Wuam-mr/” ]

di Valentina Mitidieri

Leave a comment