Cosenza, Viali:” La responsabilità di un insuccesso è dell’allenatore, i ragazzi devono lavorare con serenità”.

Si è svolto questa mattina, presso la sala stampa Bergamini dello stadio “Marulla”, l’incontro di mister Viali con i giornalisti in vista del match di domani che vedrà contrapporsi il Cosenza e l’Ascoli alle ore 14:00 per la 18’giornata del campionato di serie BKT.

Reduce dalla sconfitta rimediata a Venezia, il Cosenza avrà due partite, quella con i bianconeri di domani e quella contro il Cagliari, per portare a casa punti fondamentali prima della pausa.

E proprio sui marchigiani Viali ha affermato:” L’Ascoli è una squadra di qualità e molto fisica, possiede molti giocatori che possono fare la differenza e molte scelte da mettere in campo. Noi dobbiamo scendere in campo con la stessa qualità. Dobbiamo sfruttare le nostre caratteristiche a prescindere dall’avversario che di volta in volta ci troviamo davanti”.

Sulle scelte di domani:” Calò è un giocatore importante ma ho possibilità per sostituirlo. Kongolo si è allenato ma non è un giocatore in condizione in questo momento. Domani vedrete le scelte che abbiamo deciso di mettere in campo, motivate dall’avversario che avremo davanti.

Il mister ha inoltre aggiunto:” Il Cosenza è una squadra consapevole della lotta che deve affrontare fino a fine campionato. Se domani vogliamo fare risultato dobbiamo essere cinici nelle due aree di rigore, perchè lì si concentrano i maggiori problemi e non dobbiamo concedere nulla all’avversario”.

Viali ha dato anche uno sguardo al match appena trascorso contro il Venezia:” I dati post Venezia a livello statistico sulla condizione delle squadra sono positivi quindi sicuramente c’è una crescita, i ragazzi stanno bene a fisicamente ma dobbiamo assumere un atteggiamento più sicuro nella ricerca del risultato.
Dal mio punto di vista l’approccio alle ultime partite non è stato negativo, tranne i molti errori contro il Perugia negli altri match siamo entrati bene in partita.
La squadra ha fatto una buona prestazione, io devo entrare nello specifico delle analisi e anche se non si può essere felici di una sconfitta va comunque visto quello che c’è stato di buono.”

Ed infine sulla convocazione di Florenzi e Gozzi in Nazionale:” Siamo stati tutti molto felici per la convocazione di Gozzi e Florenzi. Sanno che è uno stage e hanno preso questa notizia con il giusto atteggiamento.”

Leave a comment