shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Single Blog Title

This is a single blog caption

L’ex Ivan Moschella: vincente sia a Crotone che a Cosenza

Ivan Moschella, ex difensore dal piede molto caldo, ha trascorso gran parte della sua carriera calcistica in Calabria.

Tra le tante maglie indossate quelle del Catanzaro, del Sambiase, del Montalto e, nell’ultima stagione da calciatore, dell’Isola Capo Rizzuto nel campionato di Eccellenza. Ma è a Crotone, Rende e Cosenza che ha vissuto gli anni migliori, collezionando due promozioni consecutive in ogni compagine e confermandosi uno specialista dei salti di categoria.

Un giovanissimo Moschella con la maglia del Crotone

Un giovanissimo Moschella con la maglia del Crotone

Fin dagli inizi leader della difesa, ha contribuito in giovane età alla scalata dei pitagorici dalla D alla C1. Doppio salto consecutivo anche con il Rende dei miracoli allenato da Franco Giugno. Nella sua militanza col club di oltre Campagnano si guadagna l’appellativo di “Dinamite“, dovuto alla capacità di bombardare i portieri avversari dalla grandissima distanza. È grazie a questa spiccata dote di realizzatore che mette a repertorio 12 reti in 3 stagioni.

Altro giro, altra corsa e altri successi. Si trasferisce a Cosenza e concede il tris. Mister Mimmo Toscano gli affida le chiavi del reparto arretrato e la sua esperienza risulta decisiva nella cavalcata dei lupi. Prima al fianco di Aniello Parisi nel 2007/2008, poi a braccetto con Errico Braca nel campionato successivo, blinda la difesa e spinge la squadra rossoblù al ritorno nel calcio che conta.

Oggi ricopre il ruolo di allenatore della Primavera del Crotone, in questo inizio di stagione si è tolto anche lo sfizio di sedere sulla panchina della prima squadra. È successo in occasione della sconfitta esterna di Lecce, quando si è ritrovato a dover fare da traghettatore nell’interregno tra la gestione Stroppa e quella del nuovo allenatore Oddo.

(Immagine di copertina dell’articolo Rosito).

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.