shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Single Blog Title

This is a single blog caption

“Cosenza, sei sulla strada giusta, ma ci vuole il bomber”. Questo il verdetto del sondaggio

La giornata no di Perina e il bisogno di un centravanti di peso gli argomenti più gettonati tra i tifosi. L’ottimismo è diffuso, Fontana piace

Il primo giudice supremo è il campo, il secondo, in ordine di importanza, è la tifoseria: tra isterismi, facili entusiasmi e prese di posizione, è lei a condizionare maggiormente l’indice di gradimento. Così ha parlato, quasi all’unanimità di coloro i quali hanno partecipato al sondaggio proposto da Lupi si nasce all’indomani della sconfitta indolore di Tim Cup contro l’Alessandria, il popolo rossoblu: il parere condiviso è che c’è da migliorare e migliorarsi, ma la prima del Cosenza targato Gaetano Fontana è piaciuta.

Un’iniezione di fiducia importante per tutto lo staff rossoblu, in una piazza calda come quella bruzia e spesso ipercritica, causa troppo amore e coinvolgimento emotivo. Sarà che dopo due anni di calcio effettivamente bruttino, anche qualche passaggio di fila fatto nel modo giusto può apparire futbol di stampo “brasileiro“. Certo è che ha fatto piacere a molti vedere il Cosenza rischiare la giocata in situazioni oggettivamente difficili: è andata bene in un paio di occasioni, quando i giocatori rossoblu sono usciti alla grande dalla difesa con una fitta rete di tocchi di prima, è andata male quando Perina, pur di non sbarazzarsi alla meno peggio della sfera, ha prestato il fianco al pareggio dell’Alessandria.

Caccavallo dopo il gol del primo vantaggio rossoblu (photo Mannarino)

Caccavallo dopo il gol del primo vantaggio rossoblu (photo Mannarino)

Le sirene di mercato hanno distratto il portierone rossoblu? È proprio così per Diko Carfi: “Perina ha fatto un’ingenuità madornale, sicuramente aveva la testa altrove“. Mirko Borrelli dà un bel 7 in pagella alla prestazione dei lupi, mentre Vincenzo Belmonte è sollevato: “Ho visto una squadra che aveva in mente cosa doveva fare e cercava di farlo“. Raf Raf ha un appello da fare a chi è troppo innamorato del pallone: “Bisogna dire a Caccavallo e a Liguori che il calcio è uno sport di squadra e di non fare uso di Vinavil sugli scarpini“. Per Pierfrancesco Coltelli la valutazione è 7,5, con un’aggiunta: “Ricoglimuni na prima punta di spessore e ci facimu na singa“. Giuseppe Arcaro la butta sui consigli di mercato: “Prenderei un jolly difensivo e una punta di peso. Al momento darei 6,5“.

Lino Forciniti crede che la squadra abbia enormi margini di miglioramento, ma è uno dei tanti a chiedere il colpaccio in attacco. Mimmo Musacchio ha visto un buon Cosenza ed è sicuro che “con Bruccini e gli altri titolari in campo sarà una squadra più forte“. Mikele Erra assegna un 7,5, che diventerà 10 con una punta forte e d’esperienza. Suggestiva l’idea di Andrea De Grandis: “Prendete Cassano“. Infine l’ottimismo di Francesco Calvelli: “Ho intravisto un’ottima organizzazione di gioco, qualcosa che non si vedeva da anni. Non dimentichiamoci che si può solo migliorare“.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.