Highlights – A Martina Franca, terza sconfitta consecutiva per il Cosenza

Il primato in classifica per il Cosenza si allontana, a Martina Franca vincono le motivazioni più forti dei locali sebbene i rossoblu sono alle prese con diversi indisponibili da tempo

Altra partita, altra sconfitta per il Cosenza, la terza consecutiva questa volta per 2 a 1 a casa del Martina Franca e, sebbene la promozione per la prossima Lega Pro a girone unico sia stata già ampiamente conquistata, il primo posto oramai sembra sempre più lontano, nonostante il presidente rossoblu Guarascio abbia chiesto più volte di conquistare il primato in classifica.

Gianluca de Angelis - A Martina Franca, per il Cosenza la terza sconfitta consecutiva
Gianluca de Angelis

Come avevamo già anticipato, il Cosenza deve fare i conti con un discreto numero di indisponibili o di giocatori recuperati all’ultimo minuto e proprio per questo, mister Cappellacci ha deciso di mandare una squadra completamente rivoluzionata, lasciando in panchina Mosciaro, Giordano e Asante e schierando Meduri, quest’ultimo rientrato dopo alcuni mesi di assenza per infortunio.

Il Martina Franca ce la mette tutta, anche per via delle motivazioni nettamente differenti, i pugliesi infatti, con una vittoria continuerebbero a sperare nella promozione, mentre i silani sono già promossi. La vittoria dei pugliesi arriva solo al 92′ con il gol dell’ex Arcidiacono il quale non esulta e a fine partita dichiara di aver segnato il gol più brutto della sua carriera.

Il primo tempo di fatto, non regala grandi emozioni. La partita è molto tattica e le due squadre faticano a trovare gli spazi per concludere in porta. Al 25’pt un guizzo di Guadalupi per il Martina Franca sulla sinistra ma il suo cross non raggiunge nessun compagno. Al 36’pt arriva la prima occasione per il Cosenza con Napolano, ma Modesti respinge.

La ripresa si apre con un’occasione per Arcidiacono che serve il compagno Gai ma Frattali para. Al 21’st arriva il primo gol della partita: errore di Guidi, Ilari serve Montalto che conclude in rete grazie anche alla deviazione di Blondett. Pochissime le azioni degne di note e al 46’st arriva il pareggio del Cosenza con il gol di Calderini, abile a sfruttare il cross di Bigoni.

La gioia del pareggio dura però solo qualche secondo. Al 47′ infatti, l’ex Arcidiacono si incunea tra i giocatori del Cosenza e insacca alle spalle di Frattali e, come detto, non esulta per rispetto verso i suoi ex tifosi. Termina dunque il match con un finale sorprendente e il Cosenza torna a casa con un’altra sconfitta.

MARTINA FRANCA: Modesti, Kalombo, Memolla, Zampano, De Lucia, Zammuto, Arcidiacono, Gai, Montalto (87′ Lescano), Guadalupi (76′ Masini), Ilari (90′ Petrilli). A disposizione: Bleve, Diop, Provenzano e Aperi.

Allenatore: Tommaso Napoli.

COSENZA: Frattali, Blondett, Palazzi, Meduri, Pepe (63′ Asante), Guidi, Bigoni, Corsi, Chinellato, Napolano (69′ Calderini), Partipilo (77′ Mosciaro). A disposizione: Fabiano, Carrieri, Giordano e Perrotta.

Allenatore: Roberto Cappellacci (squalificato, in panchina Ianni).

Arbitro: Rossi di Rovigo.

RETI: 68′ Montalto (Martina Franca), 90′ Calderini (Cosenza), 92′ Arcidiacono (Martina Franca)

NOTE: spettatori circa 800.

Ammoniti Blondett (Cosenza), Arcidiacono (Martina Franca), Palazzi (Cosenza), Guadalupi (Martina Franca), Guidi (Cosenza), Calderini (Cosenza) e Asante (Cosenza).

Highlights – Martina Franca – Cosenza: 2-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.